Emoglobina glicata

Il test dell’emoglobina glicata misura lo zucchero presente nel flusso sanguigno può legarsi all’emoglobina dei globuli rossi (l’emoglobina è la parte dei globuli rossi che porta l’ossigeno) tramite un processo chiamato glicosilazione. Una volta che lo zucchero si lega all’emoglobina, vi rimane per l’intera durata della vita del globulo rosso, che è di circa 120 giorni.
Maggiore è il livello di zucchero nel sangue, maggiore è la quantità che si lega ai globuli rossi.

L’emoglobina glicata – o glicosilata che dir si voglia – consente di valutare a grandi linee l’andamento medio della glicemia negli ultimi due o tre mesi; si tratta quindi di un esame molto utile per valutare l’adeguatezza del controllo glicemico del paziente diabetico, recentemente rivalutato anche nella diagnosi della malattia

La glicazione è il processo biologico non enzimatico per cui gli zuccheri si possono legare covalentemente alle proteine. Lo zucchero più abbondante del sangue, il glucosio, può quindi legarsi in modo irreversibile ad una parte specifica dell’emoglobina, formando l’HbA1c o emoglobina glicata. Tanto più alta è la cocetrazione ematica di glucosio e tanto maggiore risulta la percentuale di emoglobina glicata (HbA1c o A1C).

Non è necessario essere a digiuno per eseguire l’esame, si può usare un unico esame sia per diagnosticare sia per tenere sotto controllo il diabete.

L’autocontrollo della glicemia aiuta le persone col diabete a capire come il cibo, l’attività fisica, e le medicine per il diabete influiscono sulla loro glicemia. Tali test possono aiutare a controllare meglio la malattia, giorno dopo giorno, spesso ora dopo ora. Possono anche dire quando la glicemia è troppo bassa o troppo alta, in modo da consentire durante il colloquio col proprio medico di rivedere il piano di trattamento in base a dati precisi.

Tutti coloro che hanno il diabete dovrebbero fare un esame dell’emoglobina A1c almeno due volte all’anno. Le persone col diabete in cui il livello degli zuccheri rimane tendenzialmente alto o in cui il medico modifica il trattamento, dovrebbero ripetere l’esame più volte nell’arco dell’anno.
Tutte le persone affette da diabete hanno bisogno di regolari esami dell’emoglobina A1c. Molte persone col diabete hanno bisogno di controllare la loro glicemia per avere un quadro completo della situazione. L’auto-monitoraggio della glicemia fornisce una fotografia istantanea del controllo al momento dell’esame, mentre l’emoglobina A1c fornisce un quadro generale degli ultimi tre mesi. Insieme, questi esami dicono al paziente e al suo medico curante se la sua glicemia è sufficientemente sotto controllo.

Vuoi avere maggiori informazioni o prenotare questo esame?

Compila il modulo sottostante

Nome

Cognome

Email

Telefono

Il tuo messaggio